Manutenzione e pulizia piani cucina

PIANI IN CRISTALITE

Per la pulizia dei piani in Cristalite è sufficiente utilizzare acqua e saponi detergenti neutri.Vicino al lavello e in presenza di acqua molto dura si possono formare delle macchie di calcare.Per eliminarle è sufficiente passare con una spugna imbevuta di aceto o di un prodotto anticalcare,...

Cosa dovreste fare
Per la pulizia dei piani in Cristalite è sufficiente utilizzare acqua e saponi detergenti neutri.
Vicino al lavello e in presenza di acqua molto dura si possono formare delle macchie di calcare.
Per eliminarle è sufficiente passare con una spugna imbevuta di aceto o di un prodotto anticalcare, quindi sciacquare e asciugare.
Per l'eventuale pulizia del profilo in alluminio applicato al piano è da utilizzare esclusivamente prodotti liquidi neutri e non abrasivi.

Cosa NON dovreste fare
I piani di lavoro Cristalite pur rispettando rigorose normative, non sono adatti per essere utilizzati come superficie da taglio, è pertanto consigliato utilizzare dei taglieri in legno o di polietilene, è indispensabile l'utilizzo di un sottopentola prima di appoggiare tegami, caffettiere bollenti.
Non utilizzare prodotti o polveri abrasive, o acidi, potrebbero intaccare la lucentezza del piano.

ATTENZIONE: non pulire i profili in alluminio con candeggina o prodotti contenenti candeggina (ipoclorito di sodio). Per la loro pulizia vedere le relative istruzioni.

PIANI IN LAMINATO

Cosa dovreste fare
Per la pulizia dei piani in laminato in genere è sufficiente utilizzare alcool o detersivi liquidi neutri.
Vicino al lavello e in presenza di acqua molto "dura" si possono formare delle macchie di calcare. Per eliminarle è sufficiente passare con una spugna imbevuta di aceto o di un prodotto anticalcare, quindi sciaquare e asciugare.
Per l'eventuale pulizia del profilo in alluminio applicato al piano sono da utilizzare esclusivamente prodotti liquidi neutri e non abrasivi.
 
Cosa NON dovreste fare

Nonostante i nostri piani siano del tipo ad alta pressione (HPL) e rispondono alla severa normativa EN 438 è opportuno osservare alcune precauzioni.
Non utilizzare acidi, prodotti o polveri abrasive che potrebbero intaccare la lucentezza del piano.
Non appoggiate sul piano di lavoro pentole appena tolte dal fuoco, in particolare pentole contenenti olio bollente, pentole a pressione o caffettiere.
I piani in laminato, nonostante l'alta resistenza all'abrasione, non sono adatti ad essere utilizzati come superfici da taglio, è pertanto consigliato utilizzare dei taglieri in legno o polietilene.
Non lasciare a contatto con il piano prodotti specifici anticalcarei per lungo tempo, potrebbero formarsi degli aloni.
Non utilizzare il piano di lavoro come supporto per stirare.

ATTENZIONE: non pulire i profili in alluminio con candeggina (ipoclorito di sodio). Per la loro pulizia vedere le relative istruzioni.

PIANI IN LEGNO

Cosa dovreste fare
Il legno è un materiale vivo protetto superficialmente da un leggero velo di vernice ad olio.
Per la sua pulizia è bene utilizzare un panno umido ben strizzato.
Il piano va pulito nel senso delle venature, in modo da togliere più efficacemente lo sporco dai pori, e asciugato con cura alla fine della pulizia.
Si raccomanda sempre l'uso di panni morbidi non abrasivi.

Cosa NON dovreste fare
È opportuno che i piani in legno non siano mai uniti ai lavelli o ai piani di cottura. Se accostati ad alcuni di questi elettrodomestici si dovrà creare una barriera di isolamento per impedire le infiltrazioni d'acqua o il surriscaldamento (vedi pag.30)
Non utilizzare prodotti abrasivi che potrebbero rigare la superficie.
Non utilizzare prodotti a base di cera o siliconi in quanto la loro applicazione potrebbe formare degli aloni di diversa lucidità.
Non utilizzare un panno troppo bagnato.

ATTENZIONE: non pulire i profili in alluminio con candeggina (ipoclorito di sodio). Per la loro pulizia vedere le relative istruzioni.
Non utilizzate il piano di lavoro come supporto per stirare.

PIANI IN MARMO E IN GRANITO

Cosa dovreste fare
Tutti i nostri piani sono trattati con un prodotto antimacchia al momento della loro produzione.
È consigliabile ripetere costantemente il trattamento con il prodotto in dotazione o con uno avente uguali caratteristiche.
Come eseguire il trattamento:
Pulire il piano con un panno umido e asciugarlo bene. Passare con uno straccio asciutto l'impermeabilizzante antimacchia su tutta la superficie del piano. Lasciare asciugare bene, quindi strofinare il piano con un panno asciutto.
Per una pulizia ordinaria si utilizzi dell'acqua e del detersivo neutro, oppure prodotti per vetri a base alcolica o di ammoniaca.

Cosa NON dovreste fare
Bisogna evitare di pulire i piani con prodotti abrasivi e aggressivi, pagliette metalliche e detersivi acidi.
ATTENZIONE: il trattamento antimacchia non preserva il marmo dalla corrosione acida, pertanto, in presenza di piano in marmo, non si devono lasciare a contatto sostanze acide quali: limone, aceto, vino ecc. Il piano in granito ha invece una buona resistenza agli acidi e può essere quindi usato con minore accortezza.
Sostanze fortemente colorate come caffè, carne cruda, o alcune verdure non vanno lasciate per lungo tempo a contatto con il piano perché potrebbero produrre delle macchie.

PIANI, SCHIENALI E LAVELLI IN ACCIAIO INOX

Cosa dovreste fare
Piani e schienali: possono essere soggetti a vari tipi di sporco. Per pulirli si possono utilizzare prodotti specifici per il calcare in prossimità del lavello e prodotti a base alcolica, a base di ammoniaca o prodotti specifici per gli acciai per togliere macchie di ogni genere.
Lavelli: per togliere le macchie di calcare si possono utilizzare prodotti specifici anticalcare.

Cosa NON dovreste fare
Non utilizzare polveri o prodotti abrasivi, perché righerebbero le superfici.
Non utilizzare pagliette o spugnette metalliche.

ATTENZIONE: non riporre sotto il lavello o in prossimità di parti in acciaio, flaconi aperti di prodotti chimici (acido muriatico, prodotti per sturare i lavandini) in quanto le esalazioni possono corrodere l'acciaio inox.
Non mettere in contatto i prodotti specifici per l'acciaio con l'eventuale piano in laminato perché potrebbero danneggiarlo.