Cucine certificate FSC

Un uso attento e responsabile delle risorse naturali

A testimonianza del suo impegno per la salvaguardia delle foreste, Valcucine ha ampliato la sua gamma di cucine certificate FSC. L’azienda opera da sempre nel pieno rispetto dell’ambiente, facendo un uso attento e responsabile delle risorse naturali.

L’estensione della certificazione FSC, come la mappatura LEED, la certificazione ISO 14001 e la partecipazione all’associazione Bioforest fanno parte di una serie di azioni concrete conformi agli obbiettivi di sviluppo sostenibile (Global Development Goals) dettati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e alle politiche ESG che assicurano la validità di un’azienda, di un’impresa o di un’associazione per quel che riguarda il suo impegno in ambito ambientale Criterio E (Environmental), sociale (Criterio S Social) e di gestione (Criterio G Governance).
 

Nelle logiche dettate dal Criterio E (Environmental) degli ESG, da Ottobre 2022 Valcucine monitora giornalmente la % dei prodotti FSC con l’obiettivo di aumentare la quantità di elementi in legno certificati, aumentare il valore di un prodotto e di valorizzarlo in modo sempre più consapevole.


Attualmente, la percentuale di articoli, componenti e semilavorati d'acquisto, certificati FSC sul totale certificabile si attesta al 59,1% suddivisa in:
  • FSC MIX CREDIT: 36,4%
  • FSC 100%: 8,6%
  • FSC MIX 95%: 7,2%
  • FSC MIX 99%:  6,9% 


 

Chi è FSC?


FSC è un'organizzazione internazionale non governativa, indipendente e senza scopo di lucro, nata nel 1993 per promuovere la gestione responsabile di foreste e piantagioni. Include tra i suoi membri ONG e gruppi ambientalisti (WWF, Greenpeace), sociali (National Aboriginal Forestry Association of Canada), proprietari forestali, industrie che commerciano e lavorano il legno e la carta (Tetra Pak, Mondi), gruppi della Grande Distribuzione Organizzata, ricercatori e tecnici, per un totale di quasi 900 membri.

FSC impone ai gestori delle foreste, su aree pubbliche come su quelle private, di coinvolgere nei processi decisionali i membri delle comunità locali e di proteggere i diritti delle popolazioni indigene, assicurando così che le loro voci siano parte integrante del processo di certificazione e che l’impatto delle operazioni di gestione sia superato. FSC richiede inoltre che il risultato degli audit di certificazione sia reso pubblico, anche se si tratta di proprietà private: questo è un carattere distintivo rispetto agli altri tipi di certificazione.

Gli standard di gestione forestale di FSC comprendono la protezione della qualità dell’acqua, vietano il taglio di foreste antiche, prevengono la perdita della naturale copertura forestale e proibiscono l’uso di prodotti chimici altamente tossici - tutti aspetti che riguardano il sistema di gestione di una foresta. Ad esempio, FSC vieta l’uso di atrazina - che è legale negli Stati Uniti ma non Europa - dal momento che, come è stato dimostrato, causa inquinamento dell’acqua e malformazione dei feti. Altri schemi di certificazione, al contrario, permettono l’uso di questo prodotto chimico, anche tramite irrorazione aerea.
FSC ha inoltre adattato il proprio sistema ai requisiti del regolamento Europeo EUTR. In particolare, sono state apportate delle revisioni minori agli standard per il Legno Controllato, per la Gestione Forestale e per la Catena di Custodia. Poiché le aziende certificate FSC non necessariamente operano solamente con materiali certificati, esse dovranno adottare un sistema che garantisca la provenienza legale anche per il resto delle loro forniture di materia prima.
 

Cos’è la certificazione FSC?


La certificazione FSC garantisce che i prodotti provengono da foreste gestite in maniera responsabile, garantendo così benefici ambientali, sociali ed economici. Nei suoi 20 anni di attività FSC si è conquistata la reputazione di sistema di certificazione forestale credibile e rigoroso. Ecco perché acquistare prodotti certificati FSC ha innumerevoli vantaggi, per le aziende e per i consumatori.
FSC è la certificazione più accreditata al mondo.

Cos’è il marchio FSC


Il marchio FSC® identifica i prodotti contenenti legno proveniente da foreste gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici. La foresta di origine è stata controllata e valutata in maniera indipendente in conformità a questi standard (principi e criteri di buona gestione forestale), stabiliti ed approvati dal Forest Stewardship Council® a.c. tramite la partecipazione e il consenso delle parti interessate.


 

VALCUCINE e FSC


Dal 2008, Valcucine certifica secondo gli Standard FSC (n. ICILA-COC-000214) i componenti e gli accessori in legno massello (acero e noce).

Dal 2022, l’azienda ha esteso la certificazione FSC ai principali componenti della cucina, garantendone la Catena di Custodia:
-           Pannelli laminato Seta sp.2mm
-           Pannelli Angel Skin sp.20.5mm
-           Pannelli nobilitati supporto anta 16mm
-           Pannelli truciolare nobilitato 19mm – 16mm
-           Spine massello faggio per fissaggio fusti
-           Bordi in carta melaminica H23 per pannelli fusto
-           Pannelli schienale in fibra di eucalipto
 

Valcucine è quindi in grado di offrire le seguenti cucine certificate FSC:


-           ARTEMATICA/ARTEMATICA 2021 Vitrum con fusto in truciolare o Invitrum
-           RICICLANTICA 2022 finitura Laminato Seta con fusto in truciolare
-           FORMA MENTIS Angel Skin con fusto in truciolare
-           LOGICA CELATA con basi in truciolare
 
Scegliere una cucina certificata FSC a garanzia che il prodotto finito sia stato realizzato utilizzando esclusivamente materiali provenienti da foreste gestite in modo corretto dal punto di vista ambientale e sociale significa contribuire in modo diretto alla crescita di un sistema etico, responsabile e virtuoso.
 
 


Cerchi una cucina certificata FSC?