Gran finale per il Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti”

Valcucine consegna a don Luigi Ciotti il Premio Honoris Causa per il suo impegno verso l’ambiente

Sabato 17 novembre si è svolta la cerimonia finale della XXXVI edizione del Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti” per la letteratura di montagna, alpinismo, ecologia e paesaggio, artigianato di tradizione, esplorazione-viaggio e Finestra sulle Venezie.

Una serata di grande prestigio e spessore culturale per il territorio del nord-est che ha richiamato autorità politiche e istituzionali, esponenti del mondo della letteratura, della scienza, dell’economia, del giornalismo e della comunicazione, oltre a un folto pubblico di studiosi e appassionati provenienti da tutta Europa. A fare da cornice all’evento, una scenografica struttura trasparente ideata da Valcucine – da due decenni sponsor del Premio – in perfetto dialogo con il parco secolare del Ristorante Gambrinus.

La consegna del Premio Honoris Causa a don Luigi Ciotti per la sua azione rivolta alla difesa del paesaggio è stato il momento centrale della cerimonia. Il prete di origine cadorina, in prima linea contro tutte le mafie, fondatore del “Gruppo Abele” e ideatore di “Libera”, è stato premiato da Valcucine, il cui impegno nel campo dell’eco sostenibilità affonda le radici nella storia stessa dell’azienda.

Proprio al Gambrinus, in un ambiente culturalmente e intellettualmente stimolante, nel 1998 Valcucine ha dato vita all’associazione Bioforest con la volontà di promuovere una cultura produttiva più sensibile all’ambiente, per contribuire concretamente al ripristino e alla salvaguardia delle risorse naturali.

“Aver fondato già 20 anni fa, con largo anticipo rispetto all’agenda internazionale, Bioforest, una Onlus che unisce imprenditoria e ambiente, è la riprova dell’innovazione ed autenticità del brand” afferma Giuseppe Di Nuccio, amministratore delegato di Valcucine e Italian Creation Group.

Valcucine premia Don Luigi Ciotti

Bioforest nasce nel 1998 da un desiderio di Gabriele Centazzo, fondatore di Valcucine, con la volontà di promuovere una cultura produttiva più sensibile all’ambiente, per contribuire concretamente al ripristino e alla salvaguardia delle risorse naturali. www.bioforest.it 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*