Save the date Ecosophia Valcucine Milano Design Week 2023

Alla , Valcucine presenta “Ecosophìa”

In occasione della , Valcucine presenta “Ecosophìa”. Eco da Ecosostenibilità, Sophìa da conoscenza. Una riflessione su come Valcucine immagina il presente ed il futuro dell' e del design della cucina, in relazione ai valori di ed che da sempre sono parte integrante dell'identità aziendale.

Architetture in legno, foreste verticali, case passive, edifici certificati , residenze integrate nella natura, spazi storici riqualificati. Risultato di un laboratorio interno, Ecosophìa è il nuovo portfolio di , ambientato in contesti domestici sostenibili ed innovativi, non “architetture impossibili”, ma contesti che rappresentano la frontiera dell' contemporanea e che sono una continua fonte di ispirazione per affrontare problemi attuali come la crisi climatica e quella energetica. Un'ispirazione per un futuro migliore.

Da oltre quarant'anni, Valcucine persegue un modello di sviluppo responsabile rendendo possibili progetti, intuizioni e soluzioni che, in un'ottica di miglioramento continuo nel rispetto dell'ambiente e dell'uomo, rivoluzionano le convenzioni in cucina, rappresentando dei veri e propri primati.

All'interno dello showroom Valcucine Milano Brera in c.so Garibaldi 99, durante il Fuorisalone 2023, l'azienda presenta così i nuovi layout di cucine, i caratteristici “Elementi Speciali”, diventati tratto distintivo e simbolo di continua innovazione, le nuove “aperture magiche”, associate all'utilizzo di nuovi materiali e finiture in legno, pensate per regalare un senso di calore al tipico design high tech.

Parallelamente al risultato di collaborazioni interne, alla 2023 Valcucine presenta anche il frutto di laboratori esterni con importanti realtà legate al mondo del design come Domus Academy e ISIA.

Gli studenti del Master in Interior & Living Design di Domus Academy hanno immaginato sia nuovi scenari abitativi che nuovi sistemi espositivi nel contesto retail e showroom in linea con i valori di innovazione e sostenibilità di Valcucine, mentre gli studenti del Corso di Design della sede pordenonese dell'ISIA di Roma (in collaborazione con MUVE, Fondazione  Musei Civici di Venezia, e Istituto Tecnico Tecnologico Indirizzo Grafica e Comunicazione Abate Zanetti) hanno immaginato nuove personalizzazioni del cassetto della collezione , ispirate alla tradizione vetraria muranese. In questo modo Genius Loci conferma di essere un vettore di valorizzazione di quelle artigianalità italiane che hanno fatto e continuano a fare la cultura del nostro paese attraverso la sapiente gestione dei valori, delle tecniche e dell'estetica.